Come si mettono le lenti a contatto? È una domanda che si pone chiunque si appresti a portarle per la prima volta o cominci a pensarci.

Se non lo hai mai fatto prima, il processo di applicazione potrebbe sembrarti un po’ strano all’inizio. Dopo tutto, i nostri riflessi ci portano istintivamente ad allontanare gli oggetti dagli occhi, giusto?

Rilassati. L’applicazione delle lenti a contatto è un processo molto semplice e noi ti mostreremo come eseguire ogni singola fase. Ci vorrà un po’ di pratica, ma presto sarai in grado di eseguirla con grande facilità.

Come applicare le lenti a contatto in cinque semplici punti

Innanzi tutto, prova a pensare che non inserirai le lenti a contatto negli occhi, ma sugli occhi, dove riposeranno confortevolmente aiutandoti a migliorare la vista. Passiamo ora al processo vero e proprio. Questo è probabilmente un modo molto semplice di applicare le lenti a contatto.

1. Lavati le mani.

Lavandoti le mani, eviterai che granelli di polvere, germi o particelle di makeup si depositino accidentalmente sulle lenti, causando irritazioni agli occhi. Utilizza inoltre un sapone neutro, privo di idratanti o profumi accentuati. Sciacqua e asciuga accuratamente le mani. Anche questa precauzione serve a prevenire l’introduzione di eventuali corpi estranei negli occhi. A questo punto sei pronto ad inserire le lenti a contatto.

2. Inizia sempre dallo stesso occhio.

Le lenti a contatto sono specificatamente adatte all’occhio sinistro o destro. Esattamente come le scarpe, non sono intercambiabili. Ma poiché all’apertura dell’astuccio sembrano identiche, un buon metodo per differenziarle è quello di prendere l’abitudine di iniziare sempre con l’occhio destro se sei destrorso o con quello sinistro se sei mancino. Questa è sicuramente la procedura più semplice da seguire per l’applicazione delle lenti a contatto per la prima volta.

3. Estrai delicatamente le lenti dall’astuccio.

Posiziona la lente sull’estremità dell’indice ed esaminala. È incurvata verso l’alto, come una tazza? Se è così, complimenti! Ci sei quasi. È sufficiente che la pulisci con l’apposita soluzione e sarai pronto ad applicare le lenti a contatto e a portarle per tutto il giorno.

4. Solleva la palpebra e inserisci la lente a contatto.

Utilizza la mano libera per tenere sollevata la palpebra e inserire la lente. Molti preferiscono guardare da un’altra parte mentre la lente a contatto entra nell’occhio. Puoi adottare questa tecnica o scegliere di guardare direttamente la lente. È possibile utilizzare indifferentemente una di queste due tecniche.

5. Sbatti le palpebre e sorridi: il gioco è fatto!

Proprio così. Sbatti le palpebre in modo naturale, magari davanti allo specchio. Se non avverti alcun fastidio, le lenti sono posizionate correttamente. Del resto, lo avevamo detto che sarebbe stato semplice!

Luoghi comuni sull’applicazione delle lenti a contatto

Cogliamo questa opportunità per sfatare alcuni luoghi comuni riguardanti l’applicazione e il porto delle lenti a contatto.

La lente a contatto potrebbe scorrere dietro l’occhio?

È semplicemente impossibile. La congiuntiva, che copre la parte bianca degli occhi, impedisce alla lente di scorrere dietro l’occhio.

È possibile che le lenti rimangano attaccate agli occhi e non si riesca a toglierle?

Non preoccuparti. Le lenti non aderiscono alla cornea come piccole ventose. Sono concepite per rimanere applicate e scorrere facilmente quando hai bisogno di toglierle. Analogamente…

Le lenti a contatto possono staccarsi continuamente dagli occhi?

Assolutamente no. Questo è un luogo comune, forse nato da vecchi film o show televisivi in cui un personaggio perdeva una lente a contatto rigida. In realtà, è altamente improbabile che si verifichi un simile fenomeno con le lenti a contatto morbide di oggi. 

Ci auguriamo che questi consigli ti consentano di acquisire familiarità con l’applicazione delle lenti e contribuiscano a sfatare alcuni luoghi comuni su questo argomento. Come per qualsiasi nuova attività, più farai pratica, più facilmente riuscirai ad applicare le lenti a contatto. Presto sarai in grado di farlo automaticamente senza nemmeno pensarci.

Se hai bisogno di ulteriore assistenza, non esitare a contattare il tuo medico oculista che sarà lieto di guidarti personalmente attraverso le varie fasi del processo.

Nulla di quanto contenuto nel presente articolo può essere interpretato come una forma di consiglio medico, né è inteso a sostituire le raccomandazioni di un medico professionista. Per domande di carattere specifico, consulta il tuo contattologo di fiducia.

Più articoli

Sfoglia i nostri prodotti